Menopausa: le conseguenze sulla pelle

Articolo a cura della Dr.ssa Ambra Garretto, Specialista in Ostetricia e Ginecologia


Una nuova skincare
per una nuova età della vita

Cambiamento fisico e biologico, ma anche psicologico, la menopausa non può che influenzare anche il nostro organo più grande: la pelle. In questa nuova fase della vita, infatti, è necessario adattare la nostra skincare routine per renderla adatta alle nostre nuove esigenze. Scopriamo insieme quali.
Cambiamento fisico e biologico, ma anche psicologico, la menopausa non può che influenzare anche il nostro organo più grande: la pelle. In questa nuova fase della vita, infatti, è necessario adattare la nostra skincare routine per renderla adatta alle nostre nuove esigenze. Scopriamo insieme quali.

pelle più secca e sottile

Il calo estrogenico si manifesta in modo evidente anche sulla pelle. Vi può essere perdita di tonicità e di idratazione, distribuzione irregolare di melanina sulla superficie cutanea con conseguente comparsa di macchie brune. La pelle e le mucose tenderanno ad essere via via più sottili e fragili, con un rallentamento del rinnovamento cellulare.
Il calo estrogenico si manifesta in modo evidente anche sulla pelle. Vi può essere perdita di tonicità e di idratazione, distribuzione irregolare di melanina sulla superficie cutanea con conseguente comparsa di macchie brune. La pelle e le mucose tenderanno ad essere via via più sottili e fragili, con un rallentamento del rinnovamento cellulare.

Un aiuto dalla cronobiologia

Le nuove frontiere di ricerca che si ispirano alla cronobiologia ci vengono in aiuto e ci permettono un’azione mirata sulle cellule cutanee per riportarle alla loro normale attività fisiologica. In particolare grazie a cocktail di attivi naturali è possibile risincronizzare la pelle ai ritmi fisiologici e permetterle di autoproteggersi di giorno e di autorigenerarsi la notte. Si rallenta così la comparsa dei segni dell’invecchiamento che si accentua molto in questo periodo, sommandosi ai disagi relativi agli altri organi, psiche compresa.
Le nuove frontiere di ricerca che si ispirano alla cronobiologia ci vengono in aiuto e ci permettono un’azione mirata sulle cellule cutanee per riportarle alla loro normale attività fisiologica. In particolare grazie a cocktail di attivi naturali è possibile risincronizzare la pelle ai ritmi fisiologici e permetterle di autoproteggersi di giorno e di autorigenerarsi la notte. Si rallenta così la comparsa dei segni dell’invecchiamento che si accentua molto in questo periodo, sommandosi ai disagi relativi agli altri organi, psiche compresa.