LA LIERAC BEAUTY RUN attraverso gli OCCHI DI UNA DONNA

Beauty-run
Mi capita spesso, mentre sono sulla linea di partenza di una gara, di ripetere gli stessi gesti. Metodicamente mi assicuro che l’elastico abbia fatto due giri attorno ai capelli, faccio stretching, concentrandomi in particolare sul collo e sulle caviglie, come fossero due punti cardinali, e in ultimo controllo che il gps sia connesso. Non mi importa realmente che lo sia, correre mi ha insegnato a non dovermi giustificare con nessuno del mio ritmo, tanto meno con uno smartwatch. Mi ha insegnato a sentirmi capace, mai fuori posto, sempre me stessa. Vorrei che questa forma mentis fosse quella di chi sceglie il running come un momento per evadere dagli schemi e per sognare ad occhi aperti senza limiti di fantasia. Non c’è presunzione di pensiero, ma solo la certezza che la corsa sia libertà di percepire se stessi. 
È bello sapere che per molti è già così, come lo so? L’ho visto con i miei stessi occhi. Sono di nuovo su una linea di partenza. Mi accorgo che attorno a me anche gli altri hanno una loro gestualità in loop, mi sento parte di quel giro tondo che è lo sport e capisco, ancora di più, quanto Lierac abbia fatto da gennaio ad oggi. Chiudo gli occhi, apro gli occhi e sorrido. Ho le mie migliori amiche al mio fianco, le mie Gazzelle, e questo mi fa sentire ancora più forte: stiamo per correre la Lierac Beauty Run insieme a oltre tre mila partecipanti. Siamo soprattutto donne, perché questa è la nostra serata, ma è bello condividerla anche con gli uomini. 
Ci sono volti che ho già visto agli allenamenti del programma Run4me Lierac, ci salutiamo, ci incoraggiamo, poi ci mescoliamo di nuovo con la folla. È una folla fatta di amiche, ragazze che corrono da sempre, che corrono da poco, che stanno per fare la loro prima 10km. 
Il running è diventato per loro una promessa e una scommessa da vincere. In fondo, è così per tutti, anche per quelli che corrono da più tempo e conoscono meglio le regole del gioco. 
Ci prendiamo tutti cura del nostro sogno da realizzare, passo dopo passo, allenamento dopo allenamento, e di rimando ci prendiamo cura di noi stessi. Inizia tutto nel momento in cui capiamo di essere runners, perché tutti possono diventarlo. Lì, in quel momento preciso, diventiamo anche inarrestabili
Questo è lo spirito che sento pulsare in Lierac Beauty Run, più di una semplice corsa dedicata al mondo femminile. Lierac Beauty Run ci ricorda che porci un obiettivo, impegnarci per raggiungerlo, divertirci lungo il percorso, ci rende più consapevoli di chi siamo e di che cosa vogliamo. 

Paola Prina